Navigation

Per saperne di più sulla PDD

Fluorescence Imaging

Fonte: Dr. Kurt Miller, libero docente, Ospedale universitario della Charité di Berlino

Il principio della detezione tumorale si basa su un cambiamento dell’attività metabolica delle cellule tumorali nella sintesi dell’emoglobina. La somministrazione di Hexvix®/Cysview®, un prodotto intermedio della biosintetisi dell’emoglobina, induce un maggior accumulo di protoporfirina IX (PPIX) fluorescente nelle cellule tumorali che è così possibile distinguere dai tessuti circostanti tramite tecnologia OPAL1® per PDD in quanto si colorano di rosso mentre gli altri tessuti risultano blu.

  • Immagine FULL HD brillante e straordinariamente nitida in modalità luce bianca e PDD
  • Molteplici possibilità di visualizzazione grazie alla combinazione della tecnologia OPAL1® per la PDD e delle Tecnologie S di IMAGE1 S™ in un unico sistema
  • Possibilità di regolazione a tre livelli dell’illuminazione in modalità PDD
  • Nuovo riquadro intelligente OPAL1® per una strutturazione uniforme dei menu che facilita l’uso
  • Gestione intuitiva e rapida mediante IMAGE1 S™, la fonte di luce o l’interruttore a pedale
  • Le nuove testine sono apprezzate per il design leggero ed ergonomico
  • Catena delle immagini con componenti perfettamente armonizzati per uno straordinario effetto di fluorescenza in modalità PDD
  • Economicamente conveniente e a prova di futuro. I sistemi esistenti possono essere facilmente aggiornati con le funzionalità di imaging PDD in FULL HD

Immagine di un carcinoma vescicale

La diagnosi fotodinamica (PDD) consente di visualizzare precocemente tumori maligni non visibili ad occhio nudo, migliorando la prognosi per i pazienti. Un riconoscimento dei tumori in stadi precoci ed la loro resezione, possibilmente completa, migliorano notevolmente le possibilità di guarigione.