Navigation

Stand virtuale KARL STORZ per la chirurgia colorettale e la coloproctologia

Benvenuti al nostro stand virtuale che offre una gamma di prodotti specifici per la chirurgia colorettale e la coloproctologia.

Il vostro interlocutore personale

Fabienne Truckenbrod

Disciplina specialistica: chirurgia generale/proctologia

Theresia Ketterer

Disciplina specialistica: chirurgia generale/proctologia

Jasmin Keuser

Disciplina specialistica: imaging

Elena Freitag

Disciplina specialistica: integrazione sala operatoria e documentazione

I nostri prodotti selezionati

IMAGE1 S™ 4U Rubina – La nuova piattaforma 4K NIR/ICG

IMAGE1 S™ 4U RUBINA unisce la tecnologia di imaging 4K e l’imaging in fluorescenza nel vicino infrarosso per la visualizzazione del verde di indocianina (ICG) e dell’autofluorescenza. La tecnologia è apprezzata per l’ottima qualità dell’immagine e per la nuova modalità di fluorescenza NIR/ICG. Le nuove modalità, come ad esempio il segnale NIR/ICG sovrapposto alla luce bianca, forniscono preziose informazioni all’operatore. Inoltre, IMAGE1 S™ RUBINA offre l’indicazione dell’intensità del segnale NIR/ICG nonché una modalità di infrarosso puro in visualizzazione monocromatica per distinguere chiaramente le strutture.

Caratteristiche particolari:

  • Risoluzione 4K in formato nativo con ottima illuminazione delle immagini e grande ricchezza di colori e dettagli
  • Tecnologia OPAL1® NIR/ICG con nuove funzionalità
  • Tecnologie S in luce bianca e modalità di sovrapposizione in luce bianca e Intensity Map
  • Sistemi ottici NIR/ICG ottimizzati* NIR/ICG e nuove varianti a 45° con diametro di 5 mm e 10 mm
  • Fonte di luce a LED senza laser per luce bianca e stimolazione NIR/ICG

 

*rispetto ai modelli precedenti

Visualizzazione della perfusione

Nuova meta-analisi per l’utilizzo della tecnica NIR/ICG nella chirurgia colorettale

La valutazione della perfusione svolge un ruolo importante in diverse discipline mediche. Con IMAGE1 S™ RUBINA e la somministrazione di ICG è possibile visualizzare regioni ischemiche, perfusione e strutture vascolari in tempo reale e permettere così al chirurgo di intervenire intraoperatoriamente.

Esempi di applicazione:

  • Rapida valutazione della perfusione di una zona di resezione pianificata e della successiva anastomosi, per esempio in caso di resezione del colon1 o dell’esofago e di bypass gastrico2
  • Visualizzazione dell’arteria cistica durante la colangiografia2
  • Visualizzazione dei segmenti epatici3
  • Impiego multidisciplinare nella chirurgia laparoscopica, endoscopica e a cielo aperto


Koh et al., Fluorescent Angiography Used to Evaluate the Perfusion Status of Anastomosis in Laparoscopic Anterior Resection, 2016
2 Boni et al., Clinical Applications of Indocyanine Green (ICG) Enhanced Fluorescence in Laparoscopic Surgery, 2015
3 Diana M et al., Superselective Intra-arterial Hepatic Injection of Indocyanine Green (ICG) for Fluorescence Image-guided Segmental Positive Staining: Experimental Proof of the ConceptConcept, 2017

TELE PACK+

Il nuovo sistema ALL-IN-ONE TELE PACK+ di KARL STORZ unisce monitor, fonte di luce a LED, unità di controllo telecamera FULL HD e unità di documentazione con funzione di rete integrata in un’unica apparecchiatura portatile e compatta.

Proctoscopi

Per la proctoscopia rigida KARL STORZ offre una vasta gamma di proctoscopi di diverse misure.

Caratteristiche particolari:

  • Otturatore in materiale plastico
  • Autoclavabili e di lunga durata
  • Utilizzabili anche per la proctoscopia video assistita con l’apposito inserto operativo e per la documentazione

Rettoscopi

Per la rettoscopia rigida KARL STORZ offre una vasta gamma di rettoscopi in diverse misure.

Caratteristiche particolari:

  • Completamente riutilizzabili e di lunga durata
  • Illuminatore con attacco per cavo luce a fibre ottiche
  • Utilizzabili anche per la rettoscopia video assistita e la documentazione con l’apposito inserto operativo

Rettoscopio per video-documentazione – RECTOVISION® con guida di scorrimento

L’uso combinato delle tecnologie laparoscopiche e rettoscopiche consente la visualizzazione e la documentazione delle strutture intraluminali durante gli interventi coloproctologici. L’applicazione di RECTOVISION® è stata concepita sia per ’impiego ambulatoriale che in sala operatoria.

Caratteristiche:

  • Visualizzazione chiara e ad alta risoluzione anche dei minimi dettagli
  • Completamente riutilizzabile, di lunga durata
  • Si può utilizzare con ogni sistema ottico da 10 mm, anche in combinazione con NIR/ICG per la diagnosi della perfusione intraluminare
  • Guida di scorrimento a tenuta stagna

Trattamento di emorroidi

Per il trattamento delle emorroidi KARL STORZ offre una vasta scelta di strumenti per legatura con aspirazione in diversi modelli

Caratteristiche:

  • A scelta: con pompa a vuoto meccanica integrata oppure con attacco ad una pompa a vuoto esterna
  • Impugnatura ergonomica intercambiabile
  • A scelta: con apertura laterale o retta di aspirazione

E.P.Si.T. – Trattamento endoscopico delle fistole pilonidali

Le fistole pilonidali sono un’infiammazione acuta o cronica del tessuto adiposo sottocutaneo, prevalentemente della zona coccigea1. Il trattamento endoscopico delle fistole pilonidali, detto E.P.Si.T., avviene in due step. Nel prima fase, diagnostica, si esamina la patologia ispezionando la cavità ascessuale e il tramite fistoloso. Nella seconda fase, operativa, si esegue l’ablazione della cavità ascessuale e l’obliterazione del tramite fistoloso2. In entrambe le fasi gli step vengono eseguiti sotto diretto controllo ottico endoscopico.

Caratteristiche particolari:

  • Il trattamento E.P.Si.T. si può effettuare ambulatorialmente
  • Pulizia della cavità ascessuale ed obliterazione del tramite fistoloso sotto controllo ottico
  • Massimo confort dei pazienti3
  • Metodo di trattamento semplice, sicuro ed efficace3
  • Lo strumentario può essere utilizzato anche per il trattamento di fistole anali (tecnica VAAFT)

 

Fonti:
1 AWMF Summary of the S3 Guidelines 081/009: Sinus pilonidalis

2 Endoscopic Pilonidal Sinus Treatment: A Prospective Multicentre Trial. P. Meinero et al., 2016

3 Endoscopic Pilonidal Sinus Treatment, Giarratano G et al., 2017

Brazilian and argentinean multicentric study in the surgical minimally invasive treatment of pilonidal cyst

Medicina umana

Proctologia

Silveira Mendes C R, Santana de Miranda Ferreira L, Salim L

Brazilian archives of digestive surgery 2019 Oct

Short-term outcomes of endoscopic pilonidal sinus treatment

Medicina umana

Proctologia

Kalaiselvan R, Liyanage A, Rajaganeshan R

Annals of the Royal College of Surgeons of England 2019 Aug

The endoscopic treatment of pilonidal sinus disease: a short-term case-series study

Medicina umana

Proctologia

Khafagy A, Al Haddad E, AlSabah S

Annals of Saudi Medicine 2019 May-Jun

Preliminary report on endoscopic pilonidal sinus treatment in children: results of a multicentric series

Medicina umana

Proctologia

Pini Prato A, Mazzola C, Mattioli G, Escolino M, Esposito C, D'Alessio A, Abati LC, Leonelli L, Carlini C, Rotundi F, Meinero PC

Pediatric Surgery International 2018 Jun

Outcomes of endoscopic pilonidal sinus treatment (EPSiT): a systematic review

Medicina umana

Proctologia

Tien T, Athem R, Arulampalam T

Techniques in Coloproctology 2018 May

Endoscopic pilonidal sinus treatment versus total excision with primary closure for sacrococcygeal pilonidal sinus disease in the pediatric population

Medicina umana

Proctologia

Sequeira JB, Coelho A, Marinho AS, Bonet B, Carvalho F, Moreira-Pinto J

Journal of Pediatric Surgery 2018 Oct

Endoscopic Pilonidal Sinus Treatment: Long-Term Results of a Prospective Series

Medicina umana

Proctologia

Giarratano G, Toscana C, Shalaby M, Buonomo O, Petrella G, Sileri P

Journal of the Society of Laparoendoscopic Surgeons 2017 Jul-Sep

Endoscopic pilonidal sinus treatment: a prospective multicentre trial

Medicina umana

Proctologia

Meinero P, Stazi A, Carbone A, Fasolini F, Regusci L, La Torre M

Colorectal Disease: The Official Journal of the Association of Coloproctology of Great Britain and Ireland 2016 May

Set VAAFT

Trattamento video assistito delle fistole anali

La tecnica VAAFT viene applicata sia per il trattamento operativo di fistole anali complesse che di recidive. Il trattamento video assistito di fistole anali, la tecnica VAAFT, riunisce due fasi: una diagnostica ed una operativa. Nella prima fase si esegue l’ispezione della cavità e dell’apertura interna della fistola. Nella seconda fase (operativa) si procede all’ablazione e alla chiusura dei canali fistolari. In entrambe le fasi si utilizza il controllo endoscopico diretto.

Caratteristiche:

  • Localizzazione precisa dell’orifizio fistoloso interno1 sotto controllo visivo
  • Distruzione completa della fistola dall’interno1
  • Riduzione del trauma postoperatorio1
  • Elevato potenziale di risparmio di tempi e costi1
  • Completamente sterilizzabile in autoclave

 

Fonti:
1 Video-assisted anal fistula treatment (VAAFT): a novel sphincter-saving procedure for treating complex anal fistulas. Meinero et. al. 2011

A Systematic review and meta-analysis of the efficacy and safety of video-assisted anal fistula treatment (VAAFT)

Medicina umana

Proctologia

Emile SH, Elfeki H, Shalaby M, Sakr A

Surgical Endoscopy 2018 Apr

VAAFT: Video Assisted Anal Fistula Treatment; Bringing revolution in Fistula treatment

Medicina umana

Proctologia

Zarin M, Khan MI, Ahmad M, Ibrahim M, Khan MA

Pakistan Journal of Medical Sciences 2015 Sep-Oct

Video-assisted anal fistula treatment

Medicina umana

Proctologia

Kochhar G, Saha S, Andley M, Kumar A, Saurabh G, Pusuluri R, Bhise V, Kumar A

Journal of the Society of Laparoendoscopic Surgeons 2014 Jul-Sep

Comparative study of clinical efficacy between video-assisted anal fistula treatment and traditional fistula resection plus seton in treatment of complex anal fistula

Medicina umana

Proctologia

Zheng L, Lu J, Pu Y, Xing C, Zhao K

Chinese Journal of Gastrointestinal Surgery 2018 July

Symptom amelioration in Crohn's perianal fistulas using video assisted anal fistula treatment (VAAFT)

Medicina umana

Proctologia

Adegbola SO, Sahnan K, Tozer PJ, Strouhal R, Hart AL, Lung PF, Phillips RK, Faiz O, Warusavitarne J

Journal of Crohn’s and Colitis 2018 May

Video-assisted anal fistula treatment in the management of complex anal fistula: a single-center experience

Medicina umana

Proctologia

Stazi A, Izzo P, D'Angelo F, Radicchi M, Mazzi M, Tomassini F, Izzo L, Valabrega S

Minerva Chirurgica 2018 Apr

Short-term efficacy and safety of three novel sphincter-sparing techniques for anal fistulae: a systematic review

Medicina umana

Proctologia

Adegbola SO, Sahnan K, Pellino G, Tozer PJ, Hart A, Phillips RKS, Warusavitarne J, Faiz OD

Techniques in Coloproctology 2017 Oct

Enterocutaneous fistula: a novel video-assisted approach

Medicina umana

Proctologia

Rios HP, Goulart A, Rolanda C, Leão P

Wideochirurgia I inne techniki maloinwazyjne 2017 Sept

Video-Assisted Anal Fistula Treatment (VAAFT) for Complex Anal Fistula: A Preliminary Evaluation in China

Medicina umana

Proctologia

Jiang HH, Liu HL, Li Z, Xiao YH, Li AJ, Chang Y, Zhang Y, Lv L, Lin MB

Medical Science Monitor: International Medical Journal of Experimetal and Clinical Research 2017 Apr

TEO® – Operazioni endoscopiche transanali

La piattaforma transanale mini-invasiva per il trattamento delle neoplasie rettali

Le operazioni endoscopiche transanali (TEO®) riuniscono la mini-invasività di un intervento chirurgico che utilizza le aperture naturali del corpo (NOTES) con la precisione di una resezione guidata sotto controllo ottico.

Caratteristiche:

  • Disponibile nelle lunghezze 7,5 cm, 15 cm e 20 cm
  • Compatibile con tutti i sistemi telecamera laparoscopici standard
  • La piattaforma può essere posizionata in modo sicuro con l’ausilio di un braccio autostatico meccanico

Transanal Endoscopic Operation for Benign Rectal Lesions and T1 Carcinoma

Medicina umana

Proctologia

Mathieu D'Hondt, MD, Emi Yoshihara, MD, Lieven Dedrye, MD, Koen Vindevoghel, MD, Frederiek Nuytens, MD, and Hans Pottel, PhD

Journal of the Society of Laparoendoscopic Surgeons 2017 Jan-Mar

Importance of Resection Margins in the Treatment of Rectal Adenomas by Transanal Endoscopic Surgery

Medicina umana

Proctologia

Serra-Aracil X, Ruiz-Edo N, Casalots-Casado A, Mora-López L, Pallisera-Lloveras A, Serra-Pla S, Puig-Diví V, Navarro-Soto S

Journal of Gastrointestinal Surgery 2018 Oct 10

What is the best tool for transanal endoscopic microsurgery (TEM)? A case-matched study in 74 patients comparing a standard platform and a disposable material

Medicina umana

Proctologia

Mege D, Bridoux V, Maggiori L, Tuech JJ, Panis Y

International Journal of Colorectal Disease 2017 Jul

Transanal endoscopic resection with peritoneal entry: a word of caution

Medicina umana

Proctologia

Molina G, Bordeianou L, Shellito P, Sylla P

Surgical Endoscopy 2016 May

Hybrid NOTES: TEO for transanal total mesorectal excision: intracorporeal resection and anastomosis

Medicina umana

Proctologia

Xavier Serra-AracilEmail author, Laura Mora-López, Alex Casalots, Carles Pericay, Raul Guerrero, Salvador Navarro-Soto

Surgical Endoscopy 2016 January

KARL STORZ SILVER SCOPE®

Rettoscopio flessibile sec. TROIDL

Il rettoscopio flessibile SILVER SCOPE® sec. TROIDL unisce i principali vantaggi dell’endoscopia flessibile alle possibilità d’impiego in rettoscopia.

Caratteristiche particolari:

  • Più maneggevolezza grazie alla lunghezza utile di soli 40 cm
  • L’inversione fino a 210° migliora l’ambito di visione rispetto alla rettoscopia rigida, facilitando così la diagnosi e la terapia grazie all’osservazione anterograda e retrograda
  • Possibilità d’impiego anche nella diagnosi di patologie chirurgiche e in interventi chirurgici all’intestino crasso
  • La maniglia ergonomica consente al chirurgo di lavorare senza affaticarsi
  • Possibilità di abbinare endoscopia rigida e flessibile grazie alla piattaforma di telecamera modulare IMAGE1 S™

Attenzione: il rettoscopio SILVER SCOPE® sec. TROIDL non è compatibile con TELE PACK+. Utilizzare il dispositivo TELE PACK X GI.

Potrebbe inoltre interessarvi:

Forbici monouso CLICKline

Taglienti

I nuovi inserti forbici monouso sono combinabili con tutte le impugnature riutilizzabili della gamma CLICKLINE di KARL STORZ.

Caratteristiche:

  • Inserti in confezione sterile da 10 pezzi
  • Lame di qualità comprovata
  • Soluzione economica: “single-use meets reusable”
  • Codice colore per la chiara identificazione dei componenti monouso

Il portaghi con funzione di posizionamento dell’ago

KARL STORZ ha ampliato il suo portfolio di prodotti con un nuovo portaghi con funzione di posizionamento dell’ago. L’ago caricato sul portaghi è posizionabile nel sito operatorio agendo sulla rotella.

Caratteristiche:

  • Funzione di posizionamento dell’ago caricato tramite la rotella
  • Impugnatura di forma assiale
  • Il dispositivo di arresto regolabile agevola il posizionamento dell’ago

Retrattori per la chirurgia colorettale laparoscopica

La chirurgia laparoscopica avanzata e, in particolare, la chirurgia laparoscopica del retto sono tecniche estremamente impegnative.

Uno dei presupposti più importanti per il buon esito degli interventi, osservando i principi oncologici, è una visualizzazione ottimale del campo operatorio e, di conseguenza, una buona visione.

Caratteristiche:

  • Visualizzazione delle diverse strutture in anatomie difficili (in modo particolare quelle di pazienti maschi adiposi)
  • Diverse forme di retrattori per differenti strutture anatomiche
  • Robusti
  • Di facile comando grazie alla ghiera di angolazione

S-PILOT® – Soluzione modulare per la gestione dei fumi

Essendo uno dei primi pionieri della laparoscopia, KARL STORZ persegue costantemente nuovi progressi tecnici. Un esempio eloquente è il sistema S-PILOT® per la gestione dei fumi con filtrazione in linea e opzioni per applicazioni attive e passive. Le recenti direttive della SAGES e dell’EAES consigliano quanto segue: “Per gli interventi laparoscopici occorre prendere urgentemente in considerazione l’utilizzo di dispositivi in grado di filtrare le particelle aerosolizzate della CO2 emessa.”

KARL STORZ non ha testato in modo specifico l’utilizzo delle sue apparecchiature di aspirazione dei fumi nel SARS-CoV-2, tuttavia sono disponibili dati sui filtri KARL STORZ e sulla loro efficacia contro altri batteri e virus.

L’efficienza dei nostri filtri KARL STORZ è stata testata con l’ausilio dei più comuni procedimenti di test con microrganismi, noti come "Virus Filtration Efficiency (VFE)" e "Bacterial Filtration Efficiency (BFE)". Questi tipi di test sono considerati i più simili agli scenari clinici. Nei test sono stati utilizzati un aerosol di prova con particelle della grandezza media di 3 +/- 0,3 µm e un virus batteriofago ɸX174 di 0,027 µm (per la VFE) o batteri Staphylococcus aureus (per la BFE). I risultati dei test confermano un’efficienza filtrante superiore al 99,9999%.1,2

Le dimensioni delle particelle più penetranti (Most Penetrating Particle Size) si aggirano generalmente sui 0,1-0,3 µm. Tali particelle sono le più difficili da catturare con il filtro. Pertanto, per i test non microbiologici è stato utilizzato l’aerosol di prova DEHS, ossia il di(2-etilesil)-sebacato, delle dimensioni di 0,3 µm, ed è stata raggiunta un’efficienza filtrante superiore al 99,9994%.3

Potete rivolgervi al vostro rappresentante locale KARL STORZ per ottenere un’offerta adatta alle vostre esigenze o ulteriori dettagli sui sistemi di aspirazione dei fumi disponibili.
Il sistema S-PILOT® con filtro in linea fa parte della vasta gamma di prodotti KARL STORZ sviluppati in collaborazione con chirurghi laparoscopici in attività. L’intero portafoglio copre tutta la gamma di interventi laparoscopici diagnostici e operativi in pazienti adulti e pediatrici.

1 Nelson Laboratories Inc., Salt Lake City, USA: "Virus Filtration Efficiency Test (VFE) at an Increased Challenge Level" Lab. No. 846021-S01, 07 Dec. 2015 (internal reference: SAP ID 300000338072).

2 Nelson Laboratories Inc., Salt Lake City, USA: "Bacterial Filtration Efficiency Test (BFE) at an Increased Challenge Level" Lab. No. 846022-S01, 02 Dec. 2015 (internal reference: SAP ID 300000338073).

3 GVS Filter Technology UK, Lancashire LA3 3EN, UK: Activity Report REP: 0698/16, 21 January 2016 (internal reference: SAP ID 300000351254).

ARTip® base – di grande robustezza

Il braccio autostatico universale

Nella routine chirurgica ergonomia ed efficienza diventano sempre più importanti e di conseguenza anche sistemi di supporto come i bracci autostatici. Con il nuovo sistema autostatico ARTIP® BASE KARL STORZ risponde a queste esigenze: si tratta di un braccio, comandabile con una sola mano, per il posizionamento flessibile degli endoscopi KARL STORZ, del sistema VITOM® e degli strumenti per la chirurgia aperta, per microchirurgia e per la chirurgia mini-invasiva. Il sistema autostatico funziona a batterie e, grazie alle sue dimensioni ridotte, è possibile posizionarlo e impiegarlo su ogni tavolino operatorio con guida standard (DIN EN 19054). ARTIP® BASE offre all’operatore ergonomia con elevata flessibilità del braccio autostatico.

  • Applicazione interdisciplinare, grazie all’interfaccia KSLOCK
  • Setup per ogni tavolino operatorio con guida standard (DIN EN 19054)
  • Posizionabile con una mano sola

SCENARA®

La piattaforma di applicazioni modulare che agevola i processi in sala operatoria

SCENARA® è una piattaforma di applicazioni modulare e ampliabile che offre numerose funzioni per ottimizzare lo svolgimento di diverse attività interne e inerenti alla sala operatoria.

  • Con SCENARA® Content Management diventa facile e intuitivo gestire, elaborare e salvare i contenuti generati lungo l’iter terapeutico.
  • SCENARA®  Collaboration Management consente di armonizzare le attività tra le sale operatorie e diversi reparti dell’ospedale nonché di gestire in tempo reale la formazione e la didattica virtuali tramite una comoda trasmissione audio e video.
  • L’accesso a immagini, video e referti da PC, tablet o smartphone rende disponibili i dati necessari in qualsiasi momento e luogo, offrendo così la massima flessibilità possibile.
  • Interfacce standardizzate come HL7 e DICOM assicurano la compatibilità con i comuni sistemi informativi ospedalieri e di archiviazione, mentre la protezione e la sicurezza dei dati sono garantite dalle attuali direttive di sicurezza.

OR1 NEO®

  • Massima flessibilità per la migliore soluzione di integrazione possibile
  • Gestione video e documentazione in risoluzione fino a 4K UHD e in 3D
  • Gestione delle apparecchiature medicali mediante una perfetta integrazione dei moduli SCB KARL STORZ
  • Possibilità di gestire i parametri ambientali generali
  • L’integrazione di sistemi commerciali di videoconferenza soddisfa anche le massime esigenze di qualità della trasmissione
  • Gestione di tutte le funzioni mediante i monitor chirurgici con funzionalità touch screen, direttamente dal campo sterile o dalla postazione di lavoro del personale infermieristico
  • Il sistema a composizione modulare può essere facilmente adattato alle esigenze individuali